Libia, il 5 maggio si svolgerà a Roma la riunione del gruppo di contatto: presenti la Lega Araba e la Clinton

Pubblicato il 30 Aprile 2011 1:15 | Ultimo aggiornamento: 30 Aprile 2011 1:15

Gheddafi

ROMA – Il prossimo 5 maggio si svolgerà a Roma la riunione del gruppo di contatto per la Libia. Nella riunione si cercherà una soluzione politica alla crisi attuale per cominciare a gettare le basi di un piano di rinascita e pacificazione.

La prossima settimana, ha fatto sapere Frattini nel corso di un convegno sulla crisi della Libia organizzato dal Pdl a Reggio Emilia, Roma ospiterà un incontro a cui parteciperanno i ministri degli Esteri internazionali, la Lega Araba e il segretario di Stato americano, Clinton, dove si studierà un “piano di riconciliazione” che sarà coordinato dall’Onu, e che prevede “il cessate il fuoco vero e un corridoio umanitario”. Il ministro degli Esteri italiano ha spiegato che si tratta di un progetto “che permetterà a tutti i gruppi libici di definire una grande assemblea nazionale di riconciliazione” per aprire “la strada verso la Costituzione” a cui Gheddafi e la sua famiglia non potranno partecipare a causa dei gravi reati di sangue di cui si sono macchiati.

“Occorre una risposta politica – ha aggiunto Frattini – e questa è l’unica risposta possibile. La Libia non vuole una divisione in due, ma una strada verso la normalità che non sarà una Costituzione imposta dall’Italia o dalla Germania”.