L’Iran sfida il mondo: cominciato l’arricchimento dell’uranio

Pubblicato il 9 Febbraio 2010 9:41 | Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2010 9:41

Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad

Ali Akbar Salehi, capo dell’Organizzazione iraniana per l’energia atomica, ha confermato ufficialmente che l’Iran ha cominciato oggi le operazioni per l’arricchimento dell’uranio al 20 per cento.

Salehi, citato dall’agenzia Isna, ha detto che tra i tre e i cinque chilogrammi di uranio arricchito al 20% saranno prodotti ogni mese, almeno il doppio quindi di quanto necessario per alimentare un reattore con finalità mediche a Teheran, pari a 1,5 chilogrammi al mese. dueL’uranio già arricchito a più bassi livelli è stato trasferito da capsule da due tonnellate a capsule da cinquanta chilogrammi per essere iniettato nelle centrifughe», ha precisato Salehi, aggiungendo che l’uranio «sarà iniettato oggi stesso nelle centrifughe».

Le operazioni si svolgono nell’impianto per l’arricchimento di Natanz, nella provincia centrale di Isfahan.