Barack Obama: “Più nucleare e gas naturale. La marea nera forse colpa delle corporations”

Pubblicato il 2 Giugno 2010 18:27 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2010 18:49

Barack Obama

Barack Obama dice sì al potenziamento dell’energia nucleare negli Stati Uniti e a un maggiore sfruttamento dei giacimenti di gas naturale. Il presidente americano lo ha detto in un discorso a Pittsburgh.

In base al testo preparato per il suo intervento odierno alla Carnegie Mellon University, Obama ipotizza “un futuro intimamente legato all’energia pulita”.

Per il numero uno della Casa Bianca questo significa in particolare “sfruttare le nostre riserve di gas naturale, e portare avanti il nostro progetto di ampliare il numero di centrali nucleari. Ciò significa anche porre un termine agli sgravi fiscali destinati alle compagnie petrolifere in modo da poter fare investimenti prioritari nella ricerca e lo sviluppo per l’energia pulita”.

Riguardo alla mare nera nel Golfo del Messico, Obama ha dichiarato che potrebbe essere il risultato di un errore umano o di scorciatoie da parte di corporations.