Medio Oriente: Obama presenterà entro luglio un nuovo piano di pace

Pubblicato il 3 giugno 2009 19:15 | Ultimo aggiornamento: 4 giugno 2009 1:05

Barack Obama vuole definire entro luglio un piano per far ripartire il processo di pace in Medio Oriente e per questo ha posto un ultimatum di 4-6 settimane a Benjamin Netanyahu. Gli israeliani debbono esprimere “una posizione aggiornata” sul principio dei “due popoli, due stati” e sulla “costruzioni di nuovi insediamenti ebraici” in Cisgiordania.

È quanto scrive Haaretz secondo cui il presidente americana ha avuto ieri un colloquio a sorpresa di circa un quarto d’ora a Washington con il ministro della Difesa Ehud Barak. Quest’ultimo stava incontrando il Consigliere per la sicurezza nazionale, il generale James Jones, quando inaspettato è arrivato anche Obama. Intanto dopo l’attesissimo discorso di domani a Il Cairo, e la tappa di oggi a Riad, è atteso in Israele da lunedì prossimo l’inviato per il Medio Oriente George Mitchell dove chiederà chiarimenti sia sugli insediamenti e che la costituzione dello Stato palestinese.