Messico, liberato dopo sette mesi l’ex candidato alla presidenza Fernandez de Cevallos

Pubblicato il 20 Dicembre 2010 19:19 | Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre 2010 19:51

Diego Fernandez de Cevallos

Dopo aver pagato un ingente riscatto, Diego Fernandez de Cevallos, 68 anni, ex candidato alla presidenza nel 1994 per il Partito Azione Nazionale (Pan), di destra e oggi al potere, è stato liberato dai suoi sequestratori che lo hanno tenuto nelle loro mani per sette mesi e sei giorni. Lo ha assicurato oggi, in un’intervista esclusiva al canale Televisa, il giornalista Joaquin Lopez Doriga, precisando che ”è ritornato a casa, mostra segni di debolezza, ma è in buone condizioni di salute”.

Fernandez de Cevallos è stato uno degli uomini più influenti del suo partito e della politica messicana degli ultimi vent’anni. I sequestratori, un gruppo sconosciuto che si è definito ‘Misteriosos desaparecedores’, più o meno ”i misteriosi che fanno scomparire”, hanno anticipato ieri in un comunicato che lo avrebbero liberato, assicurando: ”Nonostante le innumerevoli imputazioni politiche nei suoi confronti e pur se migliaia di cittadini esigevano che fosse giustiziato, siamo coscienti che la vera soluzione alla crisi del Paese era di non farlo fuori”.

Nel testo, siglato da una non meno sconosciuta ‘Rete per la trasformazioni globale’, si rivolge anche un appello ai messicani ad una sollevazione armata per respingere l’attuale politica economica del governo.

[gmap]