Usa, Midterm. Sarah Palin “trema” in Alaska: in vantaggio la repubblicana “esiliata”

Pubblicato il 3 Novembre 2010 10:07 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2010 10:21

L’Alaska, “regno” di Sarah Palin, potrebbe passare nelle mani di una “avversaria” dell’ex governatrice. Lisa Murkowski, la candidata repubblicana che non compare sulle schede in Alaska, secondo i dati resi noti dal Wall Street Journal infatti, sarebbe in testa nelle elezioni per il seggio al Senato Usa di ”cinque punti”, davanti al repubblicano Joe Miller che ha potuto contare sul sostegno del movimento del Tea Party e sull’appoggio dell’ex governatrice Palin, e al democratico Scott McAdams.

Per avere i dati definitivi occorrerà attendere diversi giorni. La Murkowski, sconfitta alle primarie repubblicane, ha deciso di portare avanti ugualmente la sua campagna chiedendo agli elettori di aggiungere a mano sulla scheda il suo nome (write-in).

Il rapporto tra Murkowski, 53 anni, senatrice uscente, e l’ex governatrice è sempre stato teso. Nel 2002 Lisa divenne senatrice nominata dal padre che lasciò il suo seggio a Capitol Hill per la poltrona di governatore dello Stato. Quattro anni più tardi, siamo al 2006, fu proprio la Palin a sconfiggere il padre di Lisa, Frank, alle primarie per la carica di governatore.