Missili russi puntati su Europa e Italia, sfuggono ai radar, colpiscono a 500 km

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Febbraio 2019 12:59 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2019 13:00
Missili russi puntati su Europa e Italia, sfuggono ai radar, colpiscono a 500 km

Missili russi puntati su Europa e Italia, sfuggono ai radar, colpiscono a 500 km .
(Foto Ansa)

MOSCA – La Russia di Putin minaccia sempre più da vicino l’Italia e l’Europa, sembra di essere tornati ai tempi della Guerra Fredda. La Russia continua a espandere il suo arsenale militare in Europa. I Paesi europei litigano, gli italiani si scannano fra loro, sommersi dalla piena migratoria a causa delle primavere arabe provocate dalla follia americana di Obama e Clinton, dopo le guerre dei Bush. Putin si posiziona e si rafforza. E gli americani ora scoprono che i russi hanno piazzato sul terreno un numero crescente di missili offensivi.

La rivelazione è del Wall Street Journal. Secondo il quotidiano finanziario americano, la Russia ha esteso lo schieramento di un sistema missilistico e secondo gli USA ha violato un trattato del 1987 sui missili nucleari a raggio intermedio, acuendo le divergenze con Washington ed è probabile che domani ci sia il ritiro dall’Inf, da parte degli Stati Uniti, dal patto.

Gli USA hanno recentemente informato gli alleati della Nato che la Russia ha schierato un sistema missilistico di quattro batterie, 9M729, un aumento rispetto alle tre che la Russia avrebbe avuto fino a pochi mesi fa, secondo un agente di spicco occidentale, a conoscenza dei report dei servizi segreti USA. La rivelazione del Wall Street Journal sembra fatta apposta per anticipare la rinuncia al patto da parte americana. Questo dovrebbe avvenire, come scritto sopra, domani sabato 2 febbraio. 

Secondo quanto riportato da Interfax, in Europa gli Stati Uniti potrebbero schierare un totale di “48 missili da crociera” mettendo così “in pericolo” la Russia centrale, e Mosca “non può ignorare questa minaccia”. Lo ha affemato il viceministro degli Esteri Sergei Ryabkov sottolineando che gli Usa potrebbero anche decidere di “schierare immediatamente 24 missili Tomahawk nucleari”. La Russia, ha precisato, sta già prendendo misure per garantire la sua sicurezza nazionale.

Ma riguardo al potenziamento dell’arsenale russo le campane d’allarme sono suonate numerose negli ultimi mesi. Ne riportiamo una parte, per gradire:

2 gennaio 2019 – L’esercito russo è intenzionato a espandere l’arsenale di missili nucleari Iskander-M, una delle quasi 200 nuove armi che Mosca continua a sviluppare con il nuovo programma di armamento statale. In grado di colpire obiettivi a 500 chilometri di distanza, il 9K720 Iskander-M (designazione Nato SS-26 Stone), è un sistema balistico ad alta precisione con capacità nucleare ottimizzato per l’utilizzo a distanza ravvicinata (CEP o probabilità di errore circolare di 10 metri).

Il missile a guida Gps/Glonass, si affida nella fase terminale del volo ad una guida optoelettronica compiendo brusche manovre per eludere le difese aeree e rilasciando esche per ingannare i radar nemici. La Russia ha già dispiegato le batterie missilistiche Iskander-M nel Western Military District in risposta all’espansione della Nato negli Stati Baltici, Lituania, Estonia e Lettonia.

La Russia è pronta a schierare armi ipersoniche, gli Stati Uniti non possono difendersi da…

26-12-2018 – I missili balistici sono difficili da intercettare ma le armi ipersoniche è quasi impossibile… Il sistema Avangard, inoltre sarà schierato in Russia che ha creato un nuovo tipo “di arma strategica “, ha detto Putin. La nazione è pronta a schierare un nuovo missile nucleare ipersonico.

27- 12 -2018 – La Russia ha dichiarato che il nuovo sistema missilistico, una delle numerose nuove armi che Putin ha annunciato a marzo, è estremamente manovrabile, il che permette di eludere facilmente i sistemi di difesa missilistica.

Nel 2019 la Russia schiererà nuovi sistemi missilistici ipersonici.

27-12 -2018 – Putin afferma che nel 2019 la Russia schiererà nuovi sistemi missilistici ipersonici, costetta a sviluppare il sistema Avangard in seguito al ritiro degli Stati Uniti dal Trattato sui missili anti-balistici nel 2002″, riferisce Lucian Kim di NPR da Mosca. “Il presidente russo afferma che il piano dell’amministrazione Trump di abolire il trattato sui missili a medio raggio potrebbe portare a una nuova corsa agli armamenti”.

Putin svela un nuovo missile russo in grado di “raggiungere qualsiasi area del mondo”.

1- 03-2018 – Il presidente russo Vladimir Putin ha parlato dei numerosi e nuovi sistemi di difesa, tra cui un nuovo missile  che “può raggiungere qualsiasi punto del mondo” e un’arma supersonica che non può essere intercettata dai sistemi anti-missile.

In Crimea la Russia dispiegherà i nuovi sistemi missilistici S-400.

28-11-2018 – La Russia presto schiererà i nuovi sistemi di missili terra-aria S-400 nella penisola di Crimea, ha riferito l’agenzia di stampa Interfax, citando il ministero della Difesa russo. L’agenzia di stampa RIA ha riportato che i nuovi sistemi S-400 saranno operativi entro la fine dell’anno, anche se non è noto quanti nuovi sistemi missilistici saranno schierati.

Trattato INF: quanto sono potenti i lanci a lunga gittata dei missili della Russia.

17- 12 -2018 – Si ritiene che la Russia abbia sviluppato e schierato “diverse batterie”…di un derivato indiano-russo degli Oniks, che sarebbe stato aggiunto a quello attuale … Insieme al crescente arsenale di missili che possono essere lanciati dal mare e dall’aria…