Cisgiordania, due soldati israeliani feriti: forse un agguato di palestinesi

Pubblicato il 1 Settembre 2010 23:20 | Ultimo aggiornamento: 1 Settembre 2010 23:42

Due israeliani sono rimasti feriti da colpi di arma da fuoco in Cisgiordania. Lo comunicano le forze armate israeliane secondo le quali i due sarebbero rimasti vittime di un probabile agguato teso da palestinesi.

I due feriti dell’imboscata in Cisgiordania sono un uomo e una donna di circa 30 anni, marito e moglie. Lo ha riferito un portavoce militare precisando che una delle due persone è rimasta ferita in maniera grave. Stando alle prime notizie, le circostanze della sparatoria, avvenuta nel nord della Cisgiordania, nei pressi dell’ insediamento di Rimonim, ricordano per la dinamica quella di ieri, vicino a Hebron, in cui quattro israeliani sono stati uccisi.

Anche nel caso odierno, a quanto pare, il fuoco è partito da un’automobile che si è poi dileguata. L’autista dell’auto colpita avrebbe perso il controllo della vettura che sarebbe caduta in un wadi, adiacente alla strada. Dell’accaduto è stato informato il premier Benyamin Netanyahu che si trova a Washington per l’apertura dei negoziati di pace con i palestinesi.