Vertice Nato, la Turchia apre a una cooperazione con l’Ue

Pubblicato il 19 Novembre 2010 21:32 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2010 21:38

Il vertice Nato di Lisbona ha registrato ”un’apertura soddisfacente” da parte della Turchia per fare avanzare la cooperazione tra la Ue e la Nato, andando oltre gli accordi di collaborazione militare fra Nato e Ue, fissati nel cosiddetto ‘Berlin plus’. Lo riferiscono all’ANSA fonti diplomatiche dando conto delle discussioni avvenute tra i leader dei 28.

”Da parte della Turchia è stata espressa la volontà a non frapporre ostacoli ad una nuova cooperazione”, hanno indicato le fonti. La contropartita, per la Turchia, è la possibilità di entrare a fare parte dell’Agenzia di difesa europea e di partecipare al processo decisionale per le missioni della Pesc, la politica di difesa e sicurezza comune della Ue.

L’accordo raggiunto a Lisbona è embrionale e dovrà essere dettagliato in discussioni future. La cooperazione Nato-Ue è stata finora limitata dai contrasti tra la Turchia, membro Nato ma non Ue, e Cipro, membro della Ue, ma non della Nato, sulla parte nord dell’isola cipriota.

[gmap]