Nelson Mandela esce dall’ospedale: era ricoverato per polmonite

Pubblicato il 6 Aprile 2013 20:50 | Ultimo aggiornamento: 6 Aprile 2013 20:50
A sinistra Nelson Mandela (LaPresse)

A sinistra Nelson Mandela (LaPresse)

ROMA, 6 APR – Per la seconda volta in pochi mesi l’ex presidente sudafricano Nelson Mandela ha tenuto tutto il mondo in apprensione per le sue condizioni di salute ma dopo quasi dieci giorni in ospedale, dove è  stato ricoverato per una polmonite, Madiba è tornato nella sua casa di Johannesburg.

ll simbolo della lotta all’apartheid, 94 anni, “è stato dimesso dall’ospedale, in seguito ad un consistente e graduale miglioramento delle sue condizioni generali. Ora continuerà ad essere curato a casa”, ha fatto sapere la presidenza del Sudafrica che è’ sempre stata vicina al premio Nobel per la pace con regolari visite di Jacob Zuma in ospedale. Già venerdì 5 aprile, la terza moglie di Mandela aveva riportato l’ottimismo nei cuori dei sudafricani dicendo che “stava bene, sempre meglio”.

Il presidente Zuma ha ringraziato i medici, “tutti i sudafricani e gli amici del Sudafrica nel mondo per il loro sostegno”. Ricoverato lo scorso 27 marzo per un’infezione polmonare, più precisamente una polmonite con successivo versamento pleurico, l’ex presidente sudafricano era sembrato reagire subito bene alle cure dei medici che, pur non sottovalutando l’eta’, ne avevano sottolineato la forte fibra e il “morale alto”.

Negli ultimi anni, Mandela è stato spesso colpito da infezioni polmonari, dopo che nel corso della sua detenzione a Robben Island (dove ha trascorso 18 dei 27 anni in cui è stato privato della libertà) si ammalò di tubercolosi, malattia che nel 1988 lo costrinse in ospedale per sei settimane. Gli ultimi ricoveri sono piu’ recenti: nel gennaio 2011 per due giorni e nel dicembre 2012 per 18 giorni. A inizio marzo, invece, il primo presidente nero del Sudafrica si era recato in ospedale per dei controlli programmati.