Nigeria, si insedia il nuovo governo: per la prima volta una donna al ministero del petrolio

Pubblicato il 6 Aprile 2010 22:03 | Ultimo aggiornamento: 6 Aprile 2010 22:03

Goodluck Jonathan

In Nigeria, il paese più popoloso dell’Africa, si è insediato il nuovo governo del presidente ad interim Goodluck Jonathan. Tra i 38 ministri dell’esecutivo c’è l’alto dirigente di Goldman Sachs, Olusegun Aganga, al quale è stato assegnato il ministero delle Finanze .

«Ho piena fiducia in questo gruppo di persone – ha detto Jonathan – Sono convinto che riusciranno a risolvere i problemi del Paese». Jonathan ha anche nominato Deziani Allison-Madueke e Godsday Orubebe rispettivamente ministro al Petrolio e ministro per il Delta del Niger. Secondo gli osservatori, il presidente nigeriano potrà ora dare una spinta al processo di riforma, bloccato da quando l’ex presidente Umaru Yar’Adua è uscito di scena lo scorso novembre per problemi di salute.

A soli 13 mesi dalla scadenza del mandato, Jonathan ha detto di ritenere prioritari per la Nigeria la lotta alla corruzione, le riforme elettorali, la fornitura di energia elettrica e la sicurezza nel Delta del Niger, la regione più ricca di petrolio.

Per la prima volta nella storia della Nigeria è stata scelta una donna alla guida di un ministero chiave come quello del petrolio. Il paese è l’ottavo esportatore mondiale di greggio. Il presidente ad interim, Goodluck Jonathan, ha scelto come ministro del petrolio Diezani Allison-Madueke, 49 anni, originaria dello stato di Bayelsa, nel cuore della regione petrolifera del delta del Niger, da cui viene lo stesso Jonathan. Ha studiato architettura in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, poi ha conseguito un master in gestione aziendale a Cambridge. Già ministro delle risorse minerarie, è stata direttrice dl dipartimento affari esterni della Shell Nigeria prima di entrare nel governo nel 2007.