Nsa: scoperta Tao, unità segreta di hacker capaci di “bucare qualsiasi computer”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 dicembre 2013 21:08 | Ultimo aggiornamento: 31 dicembre 2013 1:45
Nsa: scoperta Tao, unità segreta di hacker capaci di "bucare qualsiasi computer"

Nsa: scoperta Tao, unità segreta di hacker capaci di “bucare qualsiasi computer”

BERLINO – All’interno della National Security Agency esiste un’unità segreta, la Tao (Office of the Tailored Access Operation, Ufficio delle operazioni di accesso su misura) formata dai migliori hacker della Nsa che sono in grado di violare qualsiasi computer, rete, sistema di telefonia e mail (inclusa quella dei BlackBerry, il cellulare di Barack Obama, spacciato alle aziende di tutto il mondo come il più sicuro) in ogni parte del mondo.

Questo quanto riferisce il settimanale tedesco Der Spiegel. Tao ha sede in un’ex stabilimento Sony a San Antonio in Texas, non lontano dalla abse della Nsa nella base aerea di Lackland della Us Air Force. Lo Spiegel, citando i “plumbers” (gli idraulici dell’effrazione che diede il via allo scandalo Watergate) ha definito questa elite “digital plumbers”.

Quando tutti i mezzi abituali degli altri esperti normali della NSA falliscono, ci si rivolge agli hacker dell’unità Tao. La squadra è nata con internet nel 1997 quando solo il 2% della popolazione mondiale navigava in rete. Contava nel 60 super-specialisti nel 2008 ma è previsto che nel 2015 saranno almeno 270. Il loro compito ufficiale è la difesa anti-terrorismo. Ma le capacità professionali dei singoli hacker e i mezzi infiniti messi a loro disposizione dalla Nsa li mettono in condizione di accedere a qualsiasi cosa collegata ad internet o ad una rete di telecomunicazioni. Qualsiasi barriera e difesa, scrive lo Spigel, cade di fronte a loro.

Solo nella seconda metà degli anni 2000 i maghi di Tao sono riusciti ad accedere a 258 obiettivi in 89 Paesi, quasi ovunque nel mondo. L’unica difesa è vivere in una nazione digitalmente analfabeta. Già nel 2010, quando le forze erano aumentate, condussero con successo 279 operazioni nel mondo. I “digital plumbers” di Tao, per citare solo uno dei tanti sistemi usati, sfruttano anche i bachi dei sistemi operativi di Microsoft e accessi segreti ai router della Cisco, le autostrade del web.

Quando ad esempio il nostro pc chiude all’improvviso un programma (crash) e appare l’icona che ci chiede se vogliamo segnalare il problema riscontrato a Microsoft o al produttore del singolo programma, in realtà si manda copia della segnalazione alla Nsa, che in seguito riuscirà ad accedere ‘in remoto’ al nostro computer. A svelare al mondo la loro esistenza, un incidente bizzarro. Nel gennaio del 2010 tutti gli abitanti di San Antonio, dove sorge il quartier generale di Tao, non riuscirono ad andare al lavoro perché  nonostante i numerosi tentativi, i telecomandi per l’apertura dei garage non funzionavano. Negli Usa, paese di auto e pendolari, il problema da locale arrivò a Washington. Qui qualcuno avvertì la Nsa che scoprì come una delle tante antenne del centro Tao di San Antonio, l’ultima installata, funzionava sulla stessa lunghezza d’onda dei telecomandi rendendoli inservibili-