Nucleare, accordo Russia-Turchia. Putin: “Per l’Iran no a sanzioni eccessive”

Pubblicato il 8 Giugno 2010 11:31 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2010 11:31

Vladimir Putin

Turchia e Russia hanno firmato oggi ad Istanbul un accordo di cooperazione in campo nucleare. L’accordo prevede lo scambio di informazioni e “know-how” sugli impianti nucleari e la cooperazione nel settore della regolamentazione delle licenze operative e la supervisione, protezione dalle radiazioni e gestione della qualità degli impianti nucleari, dei combustibili radioattivi, del trattamento delle scorie, interventi d’emergenza e addestramento del personale.

Alla cerimonia della firma hanno presenziato anche il premier turco Tayyip Erdogan e quello russo Vladimir Putin che poco prima della firma aveva detto che eventuali sanzioni contro l’Iran non avrebbero dovuto essere “eccessive”.

Le parole di Vladimir Putin sembrano rassicurare il leader iraniano Ahmadinejad, che poco prima che si aprisse il vertice a Isanbul aveva detto: “Se verranno approvate sanzioni internazionali contro l’Iran non vi sarà alcun negoziato sul nucleare.La Russia dovrebbe fare molta attenzione a non schierarsi con i nemici dell’Iran”.