Energia

Nucleare, sanzioni Ue all’Iran: ecco che cosa colpiranno

Mahmoud Ahmadinejad

Energia, finanza, trasporti: questi i tre principali settori toccati dalle nuove sanzioni Ue che scatteranno da domani con la pubblicazione sulla ‘Gazzetta Ufficiale’ Ue dei dettagli della decisione varata oggi dai ministri degli Esteri dei 27

Energia. Scatta per gli operatori europei il divieto di investire nel comparto delle attività energetiche iraniane (petrolio, gas e liquifezione del gas). Inoltre, le imprese europee non potranno fornire attrezzature e trasferire tecnologie, ad esempio nel campo della raffinazione delle benzine, dove l’Iran dipende per il 40% dei suoi consumi dalle importazioni.

Banche. E’ previsto il congelamento dei fondi depositati all’estero dalle persone inserite nella ‘black list’ Ue (personaggi coinvolti in attivita’ legate al nucleare o alle Guardie della rivoluzione). Ogni transazione di importo superiore ai 40.000 euro è vietata se non esplicitamente autorizzata. In Europa non potrano essere aperte nuove filiali di banche iraniane né potranno essere avviate nuove relazioni tra istituti europei e iraniani.

Trasporti. Le navi iraniane sospette potranno essere ispezionate delle autorità portuali europee. I gestori dei servizi aeroportuali negli scali Ue non potranno fornire assistenza ai voli ‘cargo’ iraniani. I beni all’estero della Irisl (Islamic Republic of Iran Shipping Lines) vengono congelati. Al di là di queste misure, L’Ue prevede di limitare la copertura assicurativa alle operazioni commerciali con l’Iran e di rafforzare l’embargo già in atto sui beni a ‘doppio uso’ (civile e militare). Complessivamente, la black list Ue dovrebbe arrivare a comprendere, con le nuove sanzioni, un centinaio di persone e oltre 60 tra societa’ e filiali.

To Top