Obama / Agli americani non piace il suo piano sanitario, in calo nei sondaggi la popolarità del Presidente

Pubblicato il 30 Luglio 2009 10:00 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2009 10:00

Sotto tiro per le riforme economiche del suo governo e per un piano sanitario che non convince molti anche nel suo partito, Barack Obama scende nei sondaggi.

Nonostante l’intenso lavorio di pubbliche relazioni delle due ultime settimane (quando è apparso in tv e ha percorso in lungo e in largo il Paese per spiegare il suo progetto), il presidente Usa ha perso terreno nei favori del pubblico americano.

Secondo l’ultimo sondaggio (NBC News/Wall Street Journal), il 42 per cento degli americani adesso pensa che il piano sanitario sia una pessima idea (il 10 per cento in più  dello scorso mese) e che rischia di peggiorare la qualità dei servizi sanitari in genere (il 39 per cento, 15 punti più rispetto ad aprile); e solo il 10 per cento approva la strategia della Casa Bianca nella battaglia. Non solo: il sondaggio dimostra anche che il livello di approvazione dell’operato di Obama è sceso al 53 per cento (livello minimo dalla sua elezione); e che gli statunitensi sono sempre più preoccupati dalle spese del governo federale (i 787 miliardi di dlr del piano di stimolo economico e la riforma sanitaria, che costerà 1.000 miliardi).

Solo il 41 per cento approva il lavoro di Obama sul piano sanitario, un livello -da notare- che è praticamente identico a quello di Bill Clinton nel 1994, quando non riuscì a far approvare dal Congresso la sua riforma della sanità.