Politica Mondo

Obama alza il salario minimo: era 7,25 dollari l’ora, diventa 10,10 (8 euro)

Obama alza il salario minimo: era 7,25 dollari l'ora, diventa 10,10 (8 euro)

Barack Obama (Foto Lapresse)

WASHINGTON – Barack Obama alza il salario minimo per decreto, bypassando il Congresso: era 7,25 dollari all’ora, diventa 10,10 (circa 8 euro). Lo rivela il Washington Post, citando un documento della Casa Bianca. Si tratta di una misura fortemente contrastata dai Repubblicani.

Il presidente americano, scrive il sito web del quotidiano Usa, annuncerà la misura stasera nell’atteso discorso sullo Stato dell’Unione di martedì sera. 

Secondo le informazioni del Washington Post, Obama nel discorso di stasera rinnoverà il proprio appello al Congresso per estendere l’aumento salariale minimo a tutti i lavoratori federali entro il 2015, e non solo ai nuovi contratti per i quali procederà per decreto.

Sono circa due milioni i dipendenti federali in America, ma solo una parte di essi ricevono il salario minimo attualmente fissato a 7,25 dollari.

To Top