Obama: “Preoccupati per la Crimea, azione russa avrà costi e conseguenze”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 febbraio 2014 23:56 | Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2014 1:55
Obama: "Preoccupati per la Crimea, azione russa avrà costi e conseguenze"

Barack Obama (Foto LaPresse)

WASHINGTON – ”Siamo profondamente preoccupati. Ogni intervento in Crimea sarebbe una grave violazione del diritto internazionale e della sovranità ucraina”. Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama commenta così l’arrivo in Crimea di 2mila soldati russi.

Una delle conseguenze potrebbe essere l‘assenza di Obama al prossimo vertice del G8 in programma a giugno a Sochi. Anche gli alleati europei starebbero pensando al boicottaggio del summit.

Nonostante la situazione con le autorità russa sia “fluida” e non manchino i contatti, Obama sottolinea che l’invasione non sarà a costo zero:

“Un intervento armato ad opera della Russia avrebbe delle conseguenze. Sarebbe profondamente destabilizzante per l’Ucraina e potenzialmente pericoloso”.

Il presidente ha poi sottolineato che gli Usa

“appoggiano la sovranità territoriale dell’Ucraina. Negli ultimi giorni abbiamo parlato spesso con Putin. Credo che la Russia possa essere parte integrante del processo di stabilizzazione dell’Ucraina. Gli Stati Uniti  sostengono il diritto del popolo ucraino di decidere liberamente il proprio futuro”.