Onu non cede a Trump: no a Gerusalemme capitale di Israele

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 dicembre 2017 18:47 | Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2017 18:49
Onu -Trump-Gerusalemme

Onu non cede a Trump: no a Gerusalemme capitale di Israele (Foto Ansa)

NEW YORK – I Paesi membri delle Nazioni Unite non hanno ceduto al ricatto lanciato da Washington e hanno detto no al riconoscimento di Gerusalemme capitale di Israele da parte dell’amministrazione Trump.

Giovedì 21 dicembre l’Assemblea generale dell’Onu ha approvato a larghissima maggioranza la risoluzione presentata da Yemen e Turchia che condanna il riconoscimento da parte americana che nelle ultime settimane ha causato aspri scontri in un Medio Oriente già in grande tumulto. La risoluzione è passata con 128 voti a favore, 9 contro e 35 astensioni.

“L’America sposterà la sua ambasciata a Gerusalemme, ed è questa la cosa giusta da fare. Nessun voto farà cambiare questo proposito. Ma questo è un voto che gli Stati Uniti terranno a mente”, ha detto, al termine della votazione, l’ambasciatrice americana all’Onu Nikki Haley, che nei giorni scorsi con un tweet aveva avvertito i Paesi membri delle Nazioni Unite: “Prenderemo i nomi di chi voterà la risoluzione di condanna”.

“Questo voto finirà nel secchio della spazzatura della storia”, è stato il commento del rappresentante israeliano all’Onu, mentre il premier Benjamin Netanyahu in precedenza aveva definito l’Onu “la casa delle bugie”.”Gerusalemme – ha detto il premier – è la capitale di Israele, che l’Onu la riconosca o no. Ci sono voluti 70 anni prima che gli Stati Uniti la riconoscessero come tale, e ci vorranno anni anche per l’Onu”. Netanyahu ha quindi ribadito che altri Stati riconosceranno Gerusalemme capitale del Paese.

 

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other