Padre Lombardi: "Cardinali interrogati? Non credo"

Pubblicato il 30 Maggio 2012 14:27 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2012 15:10

CITTA' DEL VATICANO, 30 MAG – ''Dubito che un cardinale venga interrogato''. Il portavoce vaticano padre Federico Lombardi ha risposto cosi' a una domanda dei giornalisti su quale sia la procedura nel caso che un cardinale sia coinvolto nell'indagine sulla sottrazione e la fuga di documenti riservati. ''I cardinali rispondono al Papa – ha spiegato padre Lombardi -. Se ci sono problemi seri che riguardano un cardinale sicuramente dev'essere coinvolto il Papa''. ''Non puo' dipendere dal capo della Gendarmeria o dal magistrato inquirente se interrogare o meno un cardinale'', ha aggiunto.

Lombardi, durante un briefing con la stampa, ha sottolineato che ''non sono fondati'' i numeri circolati sulla stampa su persone coinvolte nell'inchiesta e su cardinali sospettati.