Pakistan/ Missili americani uccidono moglie del capo dei talebani Baitullah Mehsud, nemico pubblico N.1

Pubblicato il 5 agosto 2009 13:34 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2009 13:34

Una delle due mogli del capo dei talebani in Pakistan, Baitullah Mehsud, e’ stata uccisa nella notte tra martedì e mercoledì da un missile lanciato da un aereo radiocomandato americano nella regione tribale del Waziristan meridionale, a quanto riferisce la Reuters citando un parente della donna ascoltato per telefono.

Due funzionari dell’intelligence pakistana e un ufficiale dell’esercito, che hanno voluto conservare l’anonimato, hanno dichiarato all’Associated Press che due missili hanno centrato intorno all’1 di notte (ora locale) l’accampamento del suocero di Mehsud, Akramud Din, uccidendo due persone, tra cui una delle mogli del capo talebano. In base alla legge islamica un uomo puo’ avere quattro mogli.

Non è dato di sapere se lo stesso Mehsud si trovasse sul posto quando sono esplosi i missili, ma fonti dei servizi pakistani hanno definito improbabile che il leader talebano si trovasse in un luogo dove poteva essere facilmente individuato.

Il Waziristan meridionale fa parte della turbolenta regione pakistana lungo il confine con l’Afghanistan, dove si sa che si nascondono leader talebani e di Al Qaeda. Mehsud, sul quale gli Stati Uniti hanno messo una taglia di 5 milioni di dollari, è il capo del gruppo militante Tehrik-e-Taliban e in Pakistan è considerato dal governo il nemico pubblico numero 1.

5 x 1000

Mehsud è sospettato tra l’altro di aver preso parte al complotto in cui è stata uccisa l’ex-primo ministro pakistano Benazir Bhutto a Islamabad nel dicembre del 2007 ed è accusato di aver organizzato svariati attacchi suicidi in Pakistan.

Se la morte della moglie di Mehsud fosse confermata, ciò significherebbe che le autorità pakistane stanno stringendo un cerchio sempre più stretto attorno a lui. ”Sembra che Islamabad abbia preziose notizie dai suoi servizi”, ha dichiarato all’ Ap l’analista politico ed ex-generale pakistano Talat Masood. ”Si stanno avvicinando a Mehsud sempre di più e tengono alta la pressione su di lui”, ha aggiunto.