Pakistan/ Unhcr: oltre due milioni di profughi dalla valle dello Swat

Pubblicato il 18 maggio 2009 18:50 | Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2009 19:33

Sono ormai oltre due milioni i civili in fuga dalla valle dello Swat, la regione nordoccidentale pakistana dove da oltre dieci giorni infuriano gli scontri tra l’esercito di Islamabad e i talebani. Lo ha denunciato l’Alto commissariato per i rifugiati delle Nazioni Unite, Unhcr.

«Secondo le ultime cifre disponibili, un totale di 1.454.377 persone si sono registrate (come profughi) dal 2 maggio», ha spiegato l’Unhcr in un comunicato sottolineando che «questi sfollati si aggiungono ai 553.916 già registrati nella Provincia del North West Frontier (al confine con l’Afghanistan) dall’agosto del 2008».

Il totale è quindi salito a 2.008.293, aggiunge l’agenzia dell’Onu. Per Antonio Guterres, il direttore dell’Unhcr, «lasciare la popolazione senza aiuti potrebbe costituire un enorme fattore destabilizzante». (Agi)