Pd diviso sull’internazionale dei giovani socialisti

Pubblicato il 9 Aprile 2010 17:50 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2010 18:26

Federica Mariotti

A Bommersvik in Svezia è in corso il congresso dello “Iusy”, l’unione internazionale dei giovani socialisti a cui aderiscono anche quelli del pd.

Uno dei 16 vicepresidenti  dell’internazionale, è una ragazza di 25 anni di San Salvo, in provincia di Chieti, e fa parte dell’esecutivo nazionale del pd: si chiama Federica Mariotti ed è figlia d’arte, il padre Arnaldo è stato infatti parlamentare fino al 2006 con l’Ulivo.

Quando è stata nominata ha detto di essere fiera di far parte di un network mondiale non sapendo però che a casa sua, in Italia, sono cominciate le polemiche. Non tutti i giovani pd sono contenti della scelta di campo; i «riformisti» sono passati all’attacco ed hanno più volte ribadito di non essere socialisti. “Noi siamo cattolici, liberali, radicali, ambientalisti” spiegano, riproponendo la sfida infinita tra le mille anime della sinistra, in bilico tra Marx e Mazzini.

Il dibattito occupa anche le pagine e pagine dei forum su internet, focus di discussioni sul dove stare, se si è più socialisti o un po’ più democratici.