Pechino contraria all’incontro tra Obama e il Dalai Lama

Pubblicato il 2 Febbraio 2010 8:32 | Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2010 8:32

Il Dalai Lama

Pechino ha avvertito oggi Washington che un eventuale incontro tra il presidente americano Barack Obama e il Dalai Lama sarebbe “irragionevole” e “minerebbe seriamente” le relazioni tra Cina e Stati Uniti. Zhu Weiqun, responsabile del Patito comunista cinese per le etnie e gli affari religiosi, ha affermato in una conferenza stampa che il suo governo si opporrebbe con forza ad un incontro del genere.

La visita del Dalai Lama negli Stati Uniti è prevista a partire dal prossimo 16 febbraio, ma non è ancora chiaro se in programma ci sia un incontro con Obama. Il governo tibetano in esilio ha respinto oggi la messa in guardia di Pechino a Washington contro un eventuale incontro tra il presidente americano Barack Obama e il Dalai Lama, osservando che “non ci sono motivi” perché Obama dovrebbe evitare un tale incontro.

«Dal nostro punto di vista crediamo che il ruolo degli Stati Uniti è di facilitare un dialogo giusto e onesto tra gli emissari del Dalai Lama e il governo cinese», ha dichiarato il portavoce del governo tibetano Thubten Samphel.