Presidenziali Perù, Humala ringrazia Vargas Llosa per l’appoggio

Pubblicato il 21 Aprile 2011 0:10 | Ultimo aggiornamento: 21 Aprile 2011 0:10

Ollanta Humala (foto LaPresse)

LIMA – Ollanta Humala, il candidato alla presidenza del Perù che si misurerà nel ballottaggio del prossimo 5 giugno contro Keiko Fujimori, ha rigranziato il Premio Nobel per la letteratura 2010, Mario Vargas Llosa che, martedì, a Buenos Aires, ha assicurato che voterà per lui.

”Ringrazio Vargas Llosa per il suo appoggio, così come quello di milioni di peruviani”, ha detto Humala, un ex militare nazionalista di sinistra, in un’intervista a Radio Programa Peru’. ”Pur senza gioia e molti timori, voterò per Humala e chiederò ai peruviani democratici di fare lo stesso”, ha assicurato il Premio Nobel, che si trova a Buenos Aires per partecipare alla Fiera internazionale del Libro. ”Lui afferma ora che non ha più Hugo Chavez come modello, ma bensì l’ex presidente brasiliano Lula”, ha aggiunto lo scrittore, in riferimento ad affermazioni in tal senso del leader del Partito nazionalista peruviano (Pnp).

In effetti, Humala, che nel primo turno ha ottenuto il 32% dei suffragi contro la nazionalista di destra Keiko Fujimori (la figlia maggiore dell’incarcerato ex presidente Alberto Fujimori ndr.) che ha avuto il 24%, ha come principale consulente per la sua campagna elettorale uno specialista argentino sposato alla senatrice brasiliana Marta Suplicy, e molto legato al Partito dei lavoratori (Pt), di cui ora Lula è presidente onorario. Pre