Politica Mondo

Repubblica Ceca riconosce Gerusalemme Ovest come capitale di Israele

gerusalemme

Repubblica Ceca riconosce Gerusalemme Ovest come capitale di Israele

PRAGA – La Repubblica Ceca ha riconosciuto Gerusalemme Ovest come capitale di Israele.

La Repubblica Ceca, che non sposterà comunque per la sua ambasciata, è certa di non essere uscita dal consenso europeo perché ribadisce di restare a favore della soluzione dei due Stati. In definitiva, afferma, Gerusalemme dovrà essere la capitale di entrambi.

Oggi Netanyahu, dopo l’annuncio di Trump, ha sfoggiato toni euforici. “Ci sono momenti grandi nella storia del sionismo – ha detto in un filmato diffuso su Facebook con alle spalle il panorama di Gerusalemme -. Ci sono state la Dichiarazione Balfour (1917), la creazione dello Stato (1948), la liberazione di Gerusalemme (1967) e ieri la Dichiarazione Trump. Io gli ho detto: ‘Signor Presidente, mio caro amico, Lei sta facendo la Storia’. E ieri ha fatto la Storia”.

In questo spirito Netanyahu, in un intervento al ministero degli Esteri, ha ostentato grande fiducia. “Siamo in contatto con altri Paesi affinché esprimano un riconoscimento analogo – ha detto – e non ho alcun dubbio che quando l’ambasciata degli Stati Uniti passerà a Gerusalemme, e forse anche prima, molte altre ambasciate si trasferiranno pure. E’ giunto il momento”. Secondo i media, segnali incoraggianti sono giù giunti dalle Filippine. Nel frattempo i media locali hanno ricordato che in effetti anche Mosca, come Praga, vede in Gerusalemme Ovest la capitale di Israele. In un comunicato dello scorso aprile, è stato fatto notare, il ministero degli Esteri russo affermava: “Ribadiamo il nostro impegno nei confronti dei principi approvati dalle Nazioni Unite per la soluzione del conflitto israelo-palestinese, che includono Gerusalemme Est come capitale del futuro Stato palestinese. Al tempo stesso – affermava il comunicato – dobbiamo stabilire che in questo contesto vediamo Gerusalemme Ovest come la capitale d’Israele”.

To Top