Rogo del Corano, Obama avverte: “Fa il gioco di al-Qaida”

Pubblicato il 9 Settembre 2010 13:26 | Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2010 14:29

Barack Obama

Il presidente Barack Obama ha affermato oggi che l’iniziativa annunciata dal pastore della Florida Terry Jones di bruciare il Corano nell’anniversario dell’11 settembre sarà usato da al Qaida come strumento di reclutamento e lo ha invitato a riconsiderare la sua decisione.

In un’intervista all’Abc Obama definisce l’iniziativa del pastore ”un gesto distruttivo” e ”completamente contrario ai valori dell’America. ”In quanto comandante delle forze armate americane dico (al pastore Jones) che questo progetto di cui parla mette veramente in pericolo i nostri giovani uomini e donne in uniforme in Iraq e Afghanistan”, ha aggiunto il presidente.

”E’ un colpo di fortuna per i reclutatori di al Qaida”, ha aggiunto. ”Ci potrebbero essere gravi violenze in luoghi come Pakistan o Afghanistan. Potrebbe intensificare il reclutamento di individui che sono pronti a farsi esplodere in città americane ed europee”, ha detto ancora Obama.

E una prima reazione dei fondamentalisti musulmani è già arrivata: alcuni gruppi radicali hanno annunciatto che bruceranno le bandiere americane davanti alle ambasciate Usa nel mondo. L’iniziativa è stata lanciata dall’ex capo del gruppo radicale Islam4UK, Anjem Choudary, che ha già chiamato all’appello i leader di altri gruppi islamici in Belgio, Svizzera, Indonesia.