Russia, arrivano le femministe anti-Putin

Pubblicato il 28 Luglio 2011 19:48 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2011 19:48
putin

Il premier russo Vladimir Putin

MOSCA – Vladimir Putin ha delle nemiche: sono le studentesse guidate da Nastya Surguch, che si oppongono alle tante fanciulle che fanno dimostrazioni “osé” in sostegno della rielezione dell’attuale premier alla presidenza della Federazione Russa.

Le 1500 ragazze anti-Putin, che si sono trovate grazie a Vkontakte, il Facebook russo, puntano il dito contro il maschilismo e il sessismo accettato, e anzi promosso, dall'”armata di Putin”, come si sono definite le giovani sostenitrici dell’ex agente segreto.

Lo scorso 22 luglio, mentre le “rivali” si esibivano in una manifestazione con annesso striptease per reclutare nuove adepte allettandole con un iPad in palio, le femministe russe si sono presentate all’evento per contestarlo al grido di “Russia, Putin e tette”, e “Per un iPad sono pronta a togliermi tutto

Le anti-Putin smentiscono l’ipotesi che le loro avversarie siano finanziate dall’entourage del primo ministro. “Probabilmente queste ragazze non sono stupide, ma lo sono certamente le persone che le finanziano. E’ davvero stupido sprecare soldi in un’iniziativa così miope”, ha detto Nastya Surguch a France 24.

E ancora: “Ogni persona di buon senso può capire che non basta essere cool per diventare Presidente della Russia. Non sono una di quelle persone nostalgiche che pensa che le cose in passato andassero meglio, ma credo che nemmeno ai tempi sanguinosi di Stalin il nostro paese avesse raggiunto un punto così basso”.