facebook

Russia, la proposta degli ultranazionalisti: “Una K tatuata sulla mano dei corrotti”

Vladimir Zhirinovski

Il partito liberaldemocratico russo Ldpr del leader ultranazionalista Vladimir Zhirinovski ha presentato una proposta di legge per tatuare in modo indelebile la lettera K sulla mano sinistra delle persone condannate per corruzione. ”La presentazione di questa proposta di legge da parte dei deputati dell’Ldpr mira ad impedire che persone condannate per bustarelle possano occupare posizioni in cui sono possibili episodi di corruzione”, si spiega in un comunicato del partito.

Gli autori della proposta hanno anche precisato che dimensioni dovrebbe avere questo ‘marchio di infamia’: una kappa, iniziale della parola corruzione in russo, alta tre centimetri e larga due ”da tatuare sul dorso della mano” di chi si è stato condannato per un atto di corruzione e che ”permetta ad un eventuale datore di lavoro di non assumerlo per certi incarichi”.

Terzo partito per numero di deputati alla Duma, la camera bassa del parlamento russo, l’Ldpr e il suo leader Zhirinovski sono soliti fare proposte shock e adottare iniziative eclatanti. Il presidente russo Dmitri Medvedev ha scelto la lotta alla corruzione come una delle priorità del suo governo.

To Top