Usa-Russia, Joe Biden contrario ad un Putin ter nel 2012

Pubblicato il 11 Marzo 2011 9:36 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2011 9:51

Joe Biden

MOSCA –  Il vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden si sarebbe detto contrario alla candidatura del premier russo Vladimir Putin per un terzo mandato presidenziale nlel 2012. Lo hanno riferito alcuni oppositori dopo l’incontro di ieri, 10 marzo, a Mosca.

”Alla fine dell’incontro, Biden ha detto che al posto di Putin non si candiderebbe come presidente nel 2012 perché sarebbe una cosa negativa per il Paese e per lui stesso”, ha scritto sul suo blog l’ex vicepremier Boris Nemtsov, uno dei più acerrimi oppositori di Putin.

La dichiarazione è stata confermata al quotidiano in lingua inglese Moscow Times da Leonid Gozman, leader del partito moderato legato al Cremlino Causa Giusta.

Nei giorni scorsi il quotidiano Nezavisimaia Gazeta aveva scritto che uno dei principali obiettivi della visita di Biden era quello di manifestare il sostegno della Casa Bianca ad una ricandidatura dell’attuale presidente Dmitri Medvedev e aveva ipotizzato l’offerta a Putin della presidenza della Commissione olimpica internazionale (Cio). Interpretazioni smentite dai dirigenti Usa.

Il vicepresidente Usa avrebbe anche riferito agli oppositori di aver ”guardato negli occhi di Putin e di non aver visto alcuna anima”, a differenza dell’ex presidente Usa George W. Bush. La frase rievoca, in chiave ironica, quella dell’ex capo della Casa Bianca George W. Bush, che dopo il primo incontro con l’allora leader del Cremlino Vladimir Putin nel 2011 disse: ‘Ho guardato negli occhi quest’uomo e ho sentito la sua anima”.

[gmap]