Sharon, Netanyahu: “Israele a lutto”. Hamas: “Criminale con mani sporche di sangue”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 gennaio 2014 18:56 | Ultimo aggiornamento: 11 gennaio 2014 18:56
Sharon, Netanyahu: "Israele a lutto". Hamas: "Criminale con mani sporche di sangue

Sharon con Arafat (LaPresse)

GERUSALEMME, 11 GEN – “Lo Stato di Israele china il capo con la dipartita dell’ex premier Ariel Sharon, componente centrale nella lotta per la sicurezza di Israele durante tutta la sua esistenza”. Così il premier Benyamin Netanyahu commenta la morte di Sharon “combattente valoroso, grande condottiero, fra i comandanti più importanti delle nostre forze armate”.

I funerali dell’ex premier si svolgeranno in due fasi: prima alla Knesset (parlamento) di Gerusalemme e quindi nel suo Ranch dei Sicomori, nel Neghev, dove sarà sepolto accanto alla tomba della moglie, Lili.  Ancora non è noto se le esequie potranno avere luogo già domani 12 gennaio, come vorrebbe la tradizione ebraica. Secondo l’emittente si attende di sapere se dall’estero arriveranno personalità. In quel caso, l’esposizione della bara alla Knesset avrà luogo solo lunedì 13.

Se per Netanyahu ha definito Sharon “combattente valoroso e grande condottiero”, per Jibril Raboub, un dirigente di Fatah, era “criminale, responsabile della morte di Arafat sfuggito alla giustizia internazionale”.

Hamas al potere a Gaza ha definito invece un “momento storico” la “scomparsa di questo criminale con le mani coperte di sangue palestinese”.