Siria. Il sito israeliano Debka:”Erdogan voleva la guerra, Obama ha detto no”

Pubblicato il 28 Giugno 2012 12:41 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2012 13:08

ANKARA, 28 GIU – Secondo il sito di intelligence israeliano Debka, ripreso dalla stampa turca, il premier di Ankara Recep Tayyip Erdogan ha insistito con il presidente Usa Barak Obama per una offensiva militare 'come in Libia' contro la Siria dopo l'abbattimento del F4 turco venerdi scorso ma il capo della Casa Bianca ha risposto negativamente.

Debka, citando fonti militari e di intelligence, riferisce Haberturk, afferma che martedi Erdogan ha parlato piu' volte al telefono con Obama per convincerlo a prendere la leadership di una coalizione fra paesi occidentali e arabi contro la Siria, sottolineando che l'abbattimento del caccia da parte della Dca di Damasco era il pretesto ''perfetto''. Ma il presidente Usa non si e' lasciato smuovere e ha risposto a Erdogan, secondo le fonti di Debka, che non era ancora giunto il momento. Sempre stando al sito di intelligence israeliano Obama avrebbe invece sottolineato l'importanza di portare avanti per ora piuttosto operazioni 'coperte' di forze speciali Usa, britanniche, francesi e turche che secondo Debka sarebbero gia' in azione all'interno della Siria.