Siria, Russia: “Due missili verso Mediterraneo orientale”. Israele-Usa: “Nostri”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Settembre 2013 11:33 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2013 12:49
Siria, Mosca: "Due missili verso il Mediterraneo orientale". Poi la smentita

Il ministro della Difesa russa, Sergey Shoighu (Foto Lapresse)

MOSCA – Missili verso la Siria, mistero sull’affermazione e la smentita russa, poi chiarito da Israele: si è trattato del lancio di un missile Sparrow fatto da Israele e Usa. Il ministero della difesa russa ha comunicato in mattinata di avere individuato “due oggetti balistici lanciati verso il Mediterraneo orientale”, che sono caduti in mare.

Secondo il comunicato riportato dall’agenzia russa, i missili sono stati individuati dal radar di Armavis (nella Russia meridionale), e risultano lanciati alle 10:16 dal Mediterraneo centrale verso il Mediterraneo orientale.

L’ambasciata russa a Damasco ha riferito che non c’è nessun elemento che indichi un attacco missilistico su Damasco.

Più tardi la precisazione di Israele, che ha annunciato di avere effettuato nel Mediterraneo un test missilistico congiunto con gli Stati Uniti. 

“Il ministero della difesa israeliana in cooperazione con gli Stati Uniti ha lanciato con successo e tracciato sui radar un missile obiettivo Sparrow”,  scrive Ynet.