Siria, Trump prepara il ritiro completo delle truppe Usa. Pentagono contrario

di Anna Boldini
Pubblicato il 19 dicembre 2018 16:20 | Ultimo aggiornamento: 19 dicembre 2018 16:20
Siria, Trump prepara il ritiro completo delle truppe Usa. Pentagono contrario

Siria, Trump prepara il ritiro completo delle truppe Usa. Pentagono contrario (Foto Ansa)

WASHINGTON – Il presidente americano, Donald Trump, ha deciso il ritiro totale delle forze statunitensi dal nord-est della Siria, dove sono presenti circa duemila militari Usa. I funzionari americani hanno iniziato a informare i partner dell’area del loro piano, ma il Pentagono starebbe cercando di dissuadere Trump. 

Lo riporta il New York Times, spiegando come i vertici del Dipartimento della difesa cerchino di convincere la Casa Bianca che una mossa del genere sarebbe un tradimento degli alleati curdi, le cui truppe da anni operano a fianco di quelle statunitensi in Siria e che rischierebbero di essere attaccate da un’offensiva della Turchia. 

In una serie di conferenze negli scorsi giorni il segretario della Difesa, Jim Mattis, e altri funzionari della sicurezza nazionale hanno tentato di dissuadere Trump dall’idea di procedere con un ritiro completo delle truppe americane, sostenendo che una simile mossa avrebbe come effetto di cedere l’influenza sulla Siria alla Russia e all’Iran.

Inoltre, sostengono gli ufficiali del Pentagono, abbandonando gli alleati curdi l’America minerebbe gli sforzi futuri di ottenere la fiducia di altri combattenti locali, dall’Afghanistan allo Yemen alla Somalia, scrive il New York Times. Ma per Trump la missione è compiuta: “Abbiamo sconfitto l’Isis in Siria”, ha scritto su Twitter, spiegando che la lotta all’Isis era “l’unica ragione di essere lì”.