La Siria alla Nato: “Il nostro spazio aereo è sacro”. All’Ue: “Ruolo negativo”

Pubblicato il 25 Giugno 2012 13:01 | Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2012 13:48

DAMASCO, 25 GIU – Damasco avverte la Nato che il proprio territorio e il proprio spazio aereo e’ ”sacro”e attacca l’Europa: “L’Unione europea non e’ interessata a capire e a risolvere la situazione di crisi in Siria ed il suo e’ un ruolo negativo altrimenti avrebbe trovato una medicina migliore”.

Lo ha detto il portavoce del ministero degli esteri siriano Jihad Makdissi.

”Si presume la Nato sia un’organizzazione che punta alla stabilita’ e alla sicurezza delle nazioni”, ha detto Makdissi: ”Se la riunione Nato (che si svolgera’ domani, ndr) ha queste intenzioni noi auguriamo che abbia successo. Se invece l’incontro punta ad un approccio offensivo dico a tutti che i territori siriani, il suo spazio aereo e le sue acque sono sacri per l’esercito siriano come lo sono per i militari turchi”. Il portavoce ha poi sottolineato che Damasco ha ascoltato apprezzandole, delle dichiarazioni sul fatto che ”la Nato non ha intenzione di intervenire militarmente in Siria”.