Skripal, Russia risponde allo sgarbo italiano: caccia due diplomatici da Mosca

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 marzo 2018 14:35 | Ultimo aggiornamento: 30 marzo 2018 14:35
Russia caccia diplomatici italiani dopo caso Skripal

Skripal, Russia risponde allo sgarbo italiano: caccia due diplomatici da Mosca

ROMA – La Russia aveva annunciato la cacciata dei diplomatici dal Paese dopo il caso Skripal e ha mantenuto la parola: il 30 marzo due diplomatici dell’ambasciata italiana sono stati espulsi.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela.

L’Incaricato d’Affari dell’Ambasciata d’Italia presso la Federazione Russa è stato convocato presso il Ministero degli Affari Esteri russo oggi venerdì 30 marzo.

In tale occasione, il Direttore del Primo Dipartimento Europeo ha consegnato all’Incaricato d’Affari una Nota verbale con la quale Mosca formalizza la decisione di espellere due funzionari dell’Ambasciata italiana.

A renderlo noto è stata la Farnesina, specificando che ai funzionari espulsi è stata concessa una settimana di tempo per lasciare il territorio della Federazione Russa.

Al ministero degli Esteri russo, che ha convocato l’ambasciatore italiano, si è recato Michele Tommasi, ministro consigliere e vice capo missione dell’ambasciata italiana a Mosca. Lo precisano fonti diplomatiche.