Operazione “Soleimani martire”. La Guida Suprema Khamenei: “Schiaffo agli Usa, non è finita”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Gennaio 2020 10:15 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2020 10:18
Operazione "Soleimani martire". La Guida Suprema Khamenei: "Schiaffo agli Usa, non è finita"

La Guida Suprema iraniana Khamenei (Ansa)

ROMA – L’Iran “ha dato uno schiaffo gli Stati Uniti con l’attacco missilistico alle sue basi militari. Ma non è ancora abbastanza e la presenza corrotta degli Stati Uniti dovrebbe finire”. Lo ha detto il leader supremo iraniano, Ali Khamenei, in un messaggio in tv.

Khamenei ha poi elogiato la ratifica del Parlamento iraniano che ha definito ‘terroriste’ le forze statunitensi e che ha votato l’espulsione delle truppe USA dal Paese. Le parole della Guida Suprema sono state accompagnate da slogan, della gente davanti alle tv, contro gli Stati Uniti, la Gran Bretagna e Israele.

“Stop a colloqui e trattative”

“Gli americani per la loro presenza nella regione e in qualsiasi altra parte del mondo hanno causato solo guerre, differenze, distruzioni”, ha proseguito la Guida Suprema. Sottolineando che “poiché sedersi ai tavoli delle trattative e tenere discorsi apre solo la strada all’interferenza e alla presenza dei nemici, i colloqui dovrebbero fermarsi”.

“Dovremmo conoscere i nostri nemici e i modi per affrontare i loro stratagemmi” e “per nemici, intendo gli Stati Uniti, il regime sionista e il sistema arrogante, che comprende un gruppo che saccheggia il mondo e reprimere la gente”, ha aggiunto. (fonte Ansa)