Somalia, il premier Abdiweli Mohamed Ali scampa ad un attentato suicida

Pubblicato il 4 Aprile 2012 11:47 | Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2012 12:06

MOGADISCIO – Due persone sono rimaste uccis e altre sette ferite in un attentato suicida commesso nel corso di una cerimonia ufficiale alla quale partecipava il primo ministro somalo, Abdiweli Mohamed Ali. Lo ha constatato un giornalista della France Presse sul posto.

Il premier e gli altri ministri presenti sono rimasti illesi. A compiere l’attentato è stata una donna, che ha fatto esplodere l’esplosivo che portava addosso ed è morta.

I due morti sono due importanti responsabili del mondo sportivo somalo: il presidente del comitato olimpico somalo, Aden Yabarow Wiish, e il presidente della federazione somala del calcio, Said Mohamed Nur.    L’attentato è avvenuto nel corso di una cerimonia ufficiale al teatro nazionale di Mogadiscio, riaperto il mese scorso dopo essere stato chiuso per vent’anni a causa della guerra civile.

Le milizie islamiche degli shabaab, legate ad Al Qaida, hanno lasciato la capitale somala nell’agosto scorso, ma da allora hanno compiuto diversi attentati in città.