Sondaggio elezioni: negli Usa c'è spazio per un Terzo polo

Pubblicato il 21 Gennaio 2012 0:00 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2012 22:40

NEW YORK, 20 GEN – Il panorama politico a stelle e strisce sembra essere pronto ad un vero sconvolgimento: circa la meta' dei cittadini statunitensi ritiene che i tempi siano maturi per dare vita ad un nuovo grande partito. A suggerirlo e' un sondaggio di Abc News/Washington Post, secondo cui il 48 per cento del campione intervistato ritiene necessario discostarsi dalla politica tradizionale basata su equilibri bipolari.

L'esercito dei terzisti e' alimentato soprattutto dagli elettori indipendenti, tra i quali chi ritiene necessario un nuovo grande partito arriva al 61 percento. Ma la prospettiva di un'alternativa e' sostenuta anche da democratici e repubblicani, con quote che variano rispettivamente dal 36 al 40 percento. Quasi la meta' dei cittadini Usa si dichiarano pronti a ''prendere in considerazione'' l'idea di votare per un candidato del terzo polo, mentre un americano su tre non ha dubbi, dichiarando che ''sicuramente'' sosterrebbe un partito alternativo.

L'ipotesi di rompere la tradizione del bipolarismo e' esclusa categoricamente dal 42 percento degli appartenenti alle minoranze razziali, mentre i bianchi che si dichiarano contrari ad un'alternativa sono il 24%. E la volonta' di prendere in considerazione un terzo candidato schizza invece al 75% tra chi ha subito un crack finanziario durante l'amministrazione Obama e spera in una novita' per risollevare le sorti del Paese.