Stati Uniti, schierati 20 missili in grado di distruggere l’elettronica militare della Corea del Nord

di Caterina Galloni
Pubblicato il 18 maggio 2019 6:35 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2019 16:39
Stati Uniti, schierati 20 missili in grado di distruggere l'elettronica militare della Corea del Nord (foto Ansa)

Stati Uniti, schierati 20 missili in grado di distruggere l’elettronica militare della Corea del Nord (foto Ansa)

ROMA – L’Air Force statunitense ha schierato 20 missili che potrebbero distruggere l’elettronica militare della Corea del Nord o dell’Iran con microonde ultra potenti, rendendo praticamente inutilizzabili le loro capacità militari senza causare vittime.

A dare la notizia sul Daily Mail è Ronald Kessler, ex reporter investigativo del Washington Post e del Wall Street Journal, che scrive:”Conosciuto come il protocollo “Champ”, i missili sono stati costruiti da Boeing’s Phantom Works per il laboratorio di ricerca aeronautico statunitense e sono stati testati con successo già nel 2012, ma fino ad ora non sono stati operativi”. Queste armi a microonde sono installate in un missile da crociera, ha una portata di 700 miglia e può volare a bassa quota nello spazio aereo nemico, emettere impulsi di energia a microonde ultrapotenti che in sostanza “friggono” i chip del computer, disabilitando tutti i dispositivi elettronici.

Mary Lou Robinson, capo della divisione High Power Microwave dell’Air Force Research Lab della base aeronautica militare di Kirtland, al Daily Mail ha confermato che i missili attualmente sono operativi e pronti a eliminare qualsiasi obiettivo. Il missile è equipaggiato con un cannone a impulsi elettromagnetici, per generare un raggio concentrato di energia utilizza una sorta di “forno a microonde” super-potente che provoca picchi di tensione nelle apparecchiature elettroniche rendendole inutilizzabili prima che i dispositivi di protezione abbiano la possibilità di agire. Da quando l’Air Force ha testato con successo un missile equipaggiato con HPM nel 2012, il progetto è rimasto top secret. Nel test di prova, il missile CHAMP aveva sorvolato un edificio a due piani nel deserto dello Utah, pieno di computer e sistemi di sicurezza e sorveglianza. Le microonde hanno distrutto l’intero sistema elettronico del complesso, comprese le videocamere installate per filmare il test, senza danneggiare altro. “Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi. Abbiamo trasformato la fantascienza in realtà”, ha dichiarato Keith Colman, direttore del programma CHAMP della Boeing. A causa dei tagli al budget dell’amministrazione Obama, i missili CHAMP non sono diventati operativi ma ad agosto 2017, Ronald Kessler ha inviato un e-mail a McMaster, consigliere della sicurezza nazionale di Trump,con informazioni su CHAMP che stava per scrivere nel libro “The Trump White House”. Il consigliere ha accettato un colloquio e ordinato un briefing con il Pentagono che ha poi finanziato il programma e ordinato all’aeronautica di tutto il mondo di addestrare e gestire questo tipo di sistema missilistico. Il raggio del missile può penetrare nei bunker senza provocare feriti o morti e lasciare intatte le strutture civili necessarie alla sopravvivenza. Fonte: Daily Mail.

5 x 1000