Stormy Daniels fa causa a Donald Trump: “Accordo per tacere è nullo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 marzo 2018 11:16 | Ultimo aggiornamento: 7 marzo 2018 11:16
Stormy Daniels fa causa a Donald Trump: "Accordo per tacere è nullo"

Stormy Daniels fa causa a Donald Trump: “Accordo per tacere è nullo”

NEW YORK – La pornostar Stormy Daniels ha fatto causa al presidente americano Donald Trump, affermando che il suo accordo per tacere sulla presunta relazione col tycoon è nullo. Questo perché Trump non lo avrebbe mai firmato. Lo riporta il Wall Street Journal, spiegando che l’azione legale è stata avviata presso un tribunale di Los Angeles. Dalle carte emergerebbe come l’allora candidato presidenziale non abbia mai approvato il pagamento di 130 mila dollari che il suo avvocato sborsò nel 2006 per il silenzio della donna.

La notizia è stata confermata su Twitter dall’avvocato dell’attrice a luci rosse, Michael Avenatti. L’azione legale è stata avviata presso un tribunale di Los Angeles. Dalle carte emergerebbe come l’allora candidato presidenziale non abbia mai approvato il pagamento di 130mila dollari che il suo avvocato sborsò nel 2006 per il silenzio della donna. E questo scioglierebbe dai vincoli la protagonista della presunta relazione extraconiugale dell’attuale presidente. “Abbiamo presentato ricorso chiedendo un ordine del tribunale per invalidare il supposto accordo sul ‘silenzio’ tra la nostra cliente Stephanie Clifford, in arte Stormy Daniels, e Donald Trump”, ha precisato il legale. In base al ricorso, l’accordo è stato firmato dalla Daniels e dall’avvocato personale di Trump, Michael Cohen, pochi giorni prima delle presidenziali del 2016.

“I tentativi di intimidire la signora Clifford e spingerla al silenzio, facendola tacere per proteggere il presidente Trump continuano senza sosta”, si legge nel ricorso. E intorno allo scorso 27 febbraio Cohen avrebbe “surrettiziamente avviato un falso arbitrato contro la Clifford a Los Angeles”. Cohen ha ammesso di aver pagato 130mila dollari per il silenzio della pornostar. Nel ricorso si parla di una relazione tra Trump e la pornostar durata dall’estate del 2006 “fino a 2007 inoltrato”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other