Sudafrica: blitz della polizia, arrestati 17 ‘barras bravas’ argentini

Pubblicato il 16 Giugno 2010 21:15 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2010 21:14

Spettacolare blitz della polizia sudafricana che nelle prime ore del mattino di mercoledì 16 giugno a Pretoria. Le forze dell’ordine hanno arrestato   17 ‘barras bravas’, i gruppi di ultrà argentini sbarcati in massa in Sudafrica.

Quella della polizia  in uno degli alberghi dove si trovavano i tifosi dell’Argentina è stata un’irruzione in piena regola, con agenti in tenuta antisommossa e l’impiego anche di unità cinofile antidroga. In tutto, secondo quanto fatto sapere dalle forze dell’ordine, sono state arrestate 17 persone.

L’accusa nei loro confronti – è scritto in una nota della polizia – è di “aver provato a forzare l’ingresso allo stadio in occasione di due partite pur non avendo i biglietti, di essersi comportati in maniera disordinata, usando violenza ad altri tifosi, creando molti problemi”. Ora gli ultrà argentini verranno rimandati a casa, come i loro connazionali bloccati nei giorni scorsi, e i cinque che, tenuti d’occhio dalla polizia sudafricana, hanno deciso loro di tornare a Buenos Aires.