Sudamerica/ Argentina e Bolivia insieme diseppelliscono i guerriglieri amici di Guevara giustiziati nella foresta

Pubblicato il 23 Luglio 2009 12:22 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 12:25

Trentanove anni dopo le fucilazioni, una equipe di esperti argentini e boliviani sta cercando nella foresta amazzonica, sul confine Argentina e Bolivia, i corpi dei compagni di Che Guevara. Vogliono diseppellirli e identificarli per ricostruire gli scontri sanguinosi tra gli uomini del Che e l’esercito boliviano di allora, quello che catturò e giustiziò Guevara.

I morti sono quasi tutti militanti della Democrazia Cristiana boliviana, caduti in combattimento o fucilati durante una battaglia durissima in una zona impervia. Gli scomparsi sono circa un centinaio e vengono considerati vittime del regime boliviano di Hugo Banzer Suarez, che governò tra il 1971 e il 1978. Tra i morti già recuperati c’è anche Nestor Paz Zamora, fratello dell’ex presidente Jaime Paz Zamora( 1981-1983) che si prodigò per trovare e recuperare il suo corpo. Quei desaparecidos avevano continuato nella foresta amazzonica a combattere per gli ideali del Che, ucciso nel 1967.