Le suore sollecitano il Congresso Usa ad approvare la riforma sanitaria di Obama

Pubblicato il 17 Marzo 2010 19:34 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2010 19:34

Le suore cattoliche americane hanno sollecitato il Congresso di Washington ad approvare la riforma sanitaria voluta dal presidente Barack Obama nella versione che è già stata approvata dal Congresso. L’iniziativa delle suore va contro il parere dei vescovi, secondo i quali la riforma sovvenzionerebbe gli aborti.

Circa 60 madri superiori di ordini rappresentanti 59 mila suore hanno inviato mercoledi una lettera ai parlamentari sollecitandoli a fare presto a passare la legge. La riforma è già stata approvata da entrambi i rami del parlamento ma le divergenze tra i parlamenteri ne stanno rallentando l’iter. Il disegno di legge contiene restrizioni alla sovvenzione degli aborti che però i vescovi giudicano insufficienti.

La lettera afferma che ”nonostante affermazioni contrarie, il disegno di legge non fornirà denaro pubblico per gli aborti”. La lettera aggiunge che la riforma contribuirà ad aiutare le donne incinte e che ”questa è la vera posizione di chi è a favore della vita”.