Super-sondaggio Reuters. Obama vincerebbe con pochi voti, o potrebbe perdere

Pubblicato il 1 agosto 2012 11:04 | Ultimo aggiornamento: 1 agosto 2012 11:04

Il presidente Brack Obama

WASHINGTON, STATI UNITI – Il presidente americano Barack Obama battera’ il suo rivale repubblicano, Mitt Romney alle elezioni del 6 novembre prossimo ma probabilmente solo per una manciata di voti: all’inquilino della Casa Bianca andra’non più del 50,5% delle preferenze, un margine terribilmente esiguo.

E’ questa la media dei risultati di un super-sondaggiodella  Reuters effettuato tra numerosi esperti Usa in previsioni elettorali. Nel complesso sono stati intervistati nove esperti, sei dei quali prevedono una vittoria di Obama: le percentuali oscillano tra il 50,2%, nel caso dell’economista dell’Universita’ di Yale – Ray Fair – e il 53,2%, nel caso di Helmut Norpoth dell’Universita’ Stony Brook.

Tre esperti danno invece Obama per perdente: nel caso migliore con il 47,8% dei voti, secondo Thomas Holbrook dell’Universita’ di Wisconsin-Milwaukee, e in quello peggiore con il 46,9%, secondo Michael Lewis-Beck (Universita’ dell’Iowa) e Charles Tien (Universita’ di New York).

Per chi si domandasse quanti voti Obama perderebbe per essere nero, la Reuters ha interpellato un professore dell’Università dello Iowa il quale in base ai calcoli effettuati è giunto alla conclusione che non sarebbero probabilmente più del 3,3 per cento.

Nel 2008 la previsione media dello stesso gruppo di esperti aveva dato Obama al 52%, rispetto al 48% del candidato repubblicano John McCain. L’attuale presidente americano conquisto’ la Casa Bianca con il 52,9% dei voti e il suo rivale dovette accontentarsi del 45,7%.