Terrorismo, Cnn: “Nel 2003 la Cia a un passo dalla cattura di Bin Laden”

Pubblicato il 14 Settembre 2010 10:11 | Ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2010 10:11

Osama Bin Laden

Le agenzie di intelligence occidentali riuscirono nel 2003-2004 a tracciare i movimenti ed erano a un passo dalla cattura di Osama bin Laden lungo il confine tra Afghanistan e Pakistan.  Lo rivela la Cnn citando un ex 007 europeo che ha scelto l’anonimato.

Dopo gli attentati dell’11 settembre, scrive l’emittente Usa sul proprio sito, il capo di al Qaeda ed altri esponenti terroristi trovarono rifugio tra le montagne di Tora Bora, nei pressi del confine afghano-pachistano.

Successivamente alla sua fuga dalla zona, gli 007 riuscirono a trovare traccia dei suoi spostamenti, e degli incontri con i luogotenenti del network del terrore. Osama avrebbe incontrato la mente degli attentati dell’11 settembre, Khalid Sheikh Mohammed, poco prima del suo arresto, nel febbraio 2003. Altri incontri si sarebbero tenuti con Ayman al-Zawahiri, il numero due di al Qaeda.

In questa fase, Bin Laden avrebbe trovato riparo nelle zone tribali del Pakistan e nella provincia del Nord Ovest, densamente popolata e con una significativa presenza delle forze di sicurezza di Islamabad. Sempre in questo periodo, il capo di al Qaeda avrebbe compiuto viaggi anche in Afghanistan, ma le informazioni sul suo conto sarebbero arrivate sempre con una settimana di ritardo, impedendo la cattura dello sceicco del terrore.