The Interview, Nord Corea: “Barack Obama come una scimmia nella giungla”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Dicembre 2014 8:33 | Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre 2014 8:33
The Interview, Nord Corea: "Barack Obama come una scimmia nella giungla"

La locandina di “The Interview” (Foto Lapresse)

PYONGYANG – La Corea del Nord critica il film satirico “The Interview”, uscito il giorno di Natale nelle sale americane, e, nello stesso comunicato, paragona il presidente Usa Barack Obama ad una “scimmia nella giungla” per la sua “sconsideratezza”.

In una nota la Commissione nazionale di difesa coreana (Ndc) accusa gli Stati Uniti per un film che viene definito “disonesto e reazionario che ferisce la dignità della guida suprema della Repubblica democratica popolare di Corea e istiga il terrorismo”.

Il comunicato di Pyongyang accusa anche Washington di aver privato la Corea del Nord delle sue connessioni internet all’inizio della settimana e di aver “collegato, senza fondamento, l’attacco di pirati informatici contro la Sony Pictures Entertainment alla Corea del Nord”.

Pyongyang ha negato di essere l’autore delle minacce online ricevute dalla Sony attraverso un cyberattacco (minacce che inizialmente hanno indotto la compagnia produttrice a ritirare dai cinema il film “The Interview” dai cinema) ma le ha definite una “azione sacrosanta”.

Quanto a Obama, viene additato da Pyongyang come “il vero colpevole per aver forzato la Sony a distribuire la pellicola indiscriminatamente”, con un paragone dal sapore razzista:

Obama diventa sempre sconsiderato in parole e azioni come una scimmia nella foresta tropicale”.