Trump curato con cellule fetali e ora QAnon come la mette?

di Alessandro Camilli
Pubblicato il 9 Ottobre 2020 9:57 | Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre 2020 9:57
Donald Trump curato con cellule fetali e ora Q Anon come la mette?

Trump curato con cellule fetali e ora Q Anon come la mette? (Foto da video)

Trump curato con cellule fetali, giunge dagli Usa l’indiscrezione. Tra i componenti dei farmaci somministrati a Trump contagiato da coronavirus ci sono (ci sarebbero?) cellule fetali o comunque derivati da tali cellule.

Mettiamo sia vero (non è sicuro) e allora? E allora se fosse stato curato con cellule fetali sarebbe un guaio per la propaganda pro Trump, un guaio grosso per l’ideologia militante dei salafiti all’americana.

CELLULE FETALI UGUALE ABORTO

Cellule fetali, e allora? Che male c’è? Male nessuno ma, se hai sempre sostenuto che aborto è omicidio e che usare cellule fetali è aborto quindi omicidio, anzi infanticidio, allora qualche problema c’è (ci sarebbe?).

Trump ha sempre condannato l’uso in medicina di cellule fetali e non ha mai nascosto che, fosse per lui, l’aborto in Usa sarebbe illegale o fortemente limitato (cosa personalmente Trump pensi dell’aborto non è dato sapere, legittimo è il dubbio se su questo Trump abbia una posizione eticamente motivata in un senso o nell’altro, di sicuro drasticamente anti aborto è la base elettorale di Trump). Il presidente in carica è apertamente e ufficialmente in missione contro l’aborto e Pro Life.

Quindi l’eventuale cellula fetale nel cocktail di farmaci assunti (probabilmente involontaria la cellula e inconsapevole Trump dato che non è del tutto inconsueta la presenza di tali cellule nei farmaci) imbarazza, eccome se imbarazza. Per i salafiti all’americana potrebbe avere il suono e il sapore di un atto sacrilego, di un cedimento al Maligno.

SE I DEMOCRATICI MANGIANO I BAMBINI…

Non è questione di medicina e neanche di etica, qui c’è altro da osservare e di cui tener conto. Qui c’è il pensiero magico nella sua estrema espressione, qui c’è il salafismo all’americana. La cui punta di lancia si chiama e si fa chiamare QAnon. Che dice QAnon? Dice che nel mondo c’è un complotto internazionale che lega governanti e politici democratici con scienziati, medici e uomini della finanza e delle imprese. Scopo del complotto e del dominio del mondo esercitato è impossessarsi dei bambini (non di rado del loro sangue). Perché dalla Clinton a Biden a Macron sono tutti pedofili. E Trump è venuto sulla Terra per combattere i ricchi e potenti vampiri pedofili. Trump, il mandato a sterminare l’orda diabolica dei mangiatori di bambini.

Ora se Trump l’angelo vendicatore si cura con le cellule fetali, se questa profanazione è stata compiuta, che dice, che va a raccontate QANon? QAnon che Trump stesso ha definito “patrioti” quelli che ne sventolano la bandiera in piazza (succede un po’ da un po’ anche in Europa, si assiste a simpatici e per nuila incongrui gemellaggi QAnon e No Mask). Infatti QAnon è un network che quotidianamente diffonde via web e non solo la storia, la narrazione e la cronaca dei vampiri pedofili e democratici che si sono impadroniti della Terra. QAnon vale negli Usa molti, molti voti.

I SALAFITI USA

Salafiti all’americana, perché salafiti? Perché come fanno i salafiti con l’Islam predicano un ritorno alle purezza delle origini del Libro, in questo caso la Bibbia. Bibbia che però i salafiti all’americana usano come i salafiti islamisti usano il Corano: come un testo che contiene ogni possibile verità, come un testo cui obbedire e aderire alla lettera.

I salafiti all’americana sono quelli del born again, del rinascere, anzi del nascere di nuovo nel rifiuto di ogni testo, scienza, nozione, ragione che non sia la Bibbia e la propria personale adesione/ascesa verso la verità rivelata. Verità che non è tale se non è militante. Quindi il born again evolve e coincide con evangelical (da non sovrapporre appieno con evangelici). L’evangelical è in missione nel mondo per purificarlo, come i salafiti  islamisti.

L’evangelical si fa Pro Life e assedia le cliniche dove si abortisce, non di rado le assale. Infatti i salafiti all’americana si fanno anche e volentieri Gun Rights, cioè paladini e soldati del diritto individuale di portare e usare armi. Non disdegnano di farsi milizie, anzi è il gioco sociale che a loro piace di più-

Sono stati Tea Party ma ora sono più milizianamente Alt Right, cioè soldati del bene armati contro il sudiciume del mondo. Come i salafiti in Medio Oriente o in Afghanistan e Pakistan vogliono nelle scuole sia impartita solo educazione religiosa secondo Bibbia. Come i salafiti hanno una visione delle donna come essere decisamente impuro rispetto al maschio. 

TRUMP IDOLO DEI SALAFITI AMERICANI

Trump è l’idolo dei salafiti all’americana, Trump ha detto alle loro milizie: “State pronti e aspettate”. Pensa che delusioni per i soldati della Bibbia se Trump si fosse curato con le cellule di un feto. Ma, se è stato, è stato un complotto dei vampiri pedolfili democratici che prima hanno infettato Trump col virus che si sono inventato e poi gli hanno iniettato le cellule maligne. Ecco cosa dirà QAnon. E molti son pronti a ripetere che è andata proprio così. Infatti coronavirus non esiste, è una invenzione dei poteri forti e maligni che lo hanno iniettato a Trump. Ma, se non esiste, come hanno fatto a contagiare Trump? Non c’è irriducibile contraddizione? Non chiedete troppo a QAnon, non è nato e non sta lì per credere alla balla ufficiale che una cosa o c’è o non c’è, questa del ragionare è una roba da effeminati pedofili democratici ricchi sfondati vampiri.