Trump, emergenza nazionale per il muro col Messico: California e New York gli fanno causa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 febbraio 2019 21:27 | Ultimo aggiornamento: 15 febbraio 2019 21:27
TRUMP muro

California e New York fanno causa a Trump per l’emergenza nazionale

WASHINGTON – Donald Trump ha deciso: stato di emergenza nazionale per costruire il muro al confine con il Messico. La mossa del presidente degli Stati Uniti d’America ha scatenato le polemiche. Ma il tycoon è pronto a tutto: “C’è una situazione di reale emergenza al confine con il Messico, siamo pronti a difendere la nostra linea anche di fronte ai giudici: sono sicuro che alla fine ci daranno ragione”.

Si profila una battaglia legale. La California e lo stato di New York infatti, si preparano ad avviare un’azione legale contro l’amministrazione Trump per la decisione di dichiarare l’emergenza nazionale e di stornare alcuni fondi dailoor obiettivi originari alla costruzione del muro.

LEGGI ANCHE: Donald Trump dichiara l’emergenza nazionale: 8 miliardi per il muro con il Messico

Il governatore democratico della California, Gavin Newsom, ha annunciato in una conferenza stampa che il suo stato farà causa per quella che viene definita una mossa “folle” del presidente americano. Mentre la ministra della giustizia dello stato di New York Letitia James parla di “abuso di potere”.

E non è finita qui. La speaker Nancy Pelosi ha sottolineato: “Il Congresso non permetterà a Trump di fare a pezzi la Costituzione”. Attesi aggiornamenti nelle prossime ore, con il Congresso che può bloccare il decreto votando a maggioranza sia alla Camera che al Senato.