Trump: in uscita le memorie della nipote Mary. “Si deve vergognare, lasciò morire mio padre”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Giugno 2020 11:38 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2020 11:38
Trump: in uscita le memorie della nipote Mary. "Si deve vergognare, lasciò morire mio padre"

Trump, guai in arrivo con il memoir della nipote Mary (Ansa)

ROMA – Si preannuncia un’estate esplosiva per Donald Trump.

L’11 agosto, a poche settimane dalla convention repubblicana di Usa 2020, esce il libro di memorie di Mary Trump.

La figlia del fratello maggiore del presidente, Fred Trump Junior.

Il testo della 55enne nipote di Donald‘Too Much And Never Enough’ (Troppo e mai abbastanza), edito da Simon and Schuster – promette “particolari drammatici e piccanti”, secondo quanto anticipato dal Daily Beast.

Una delle rivelazioni più esplosive di Mary è quando afferma di essere la “fonte” segreta che passò al New York Times informazioni finanziarie.

Incluse le dichiarazioni fiscali di Fred Trump, padre del tycoon.

Informazioni che hanno permesso al giornale di scrivere il reportage che gli è valso il premio Pulitzer.

Inoltre, secondo le anticipazioni, nel libro ci saranno anche conversazioni della donna con la sorella del presidente.

Maryanne Trump Barry, giudice federale in pensione in privato molto critica con il fratello.

Le informazioni più delicate per il tycoon, tuttavia, potrebbero essere quelle sul fratello Fred, morto a soli 42 anni per un infarto causato da complicazioni dovute all’alcolismo.

Proprio dell’alcolismo di Fred Trump si parla estesamente nel testo, e le anticipazioni riferiscono che Fred Sr. e Donald sono accusati di non averlo aiutato, e di avere contribuito alla sua morte.

Lo stesso inquilino della Casa Bianca, in un’intervista del 2019 al Washington Post, ha ammesso di aver fatto pressione sul fratello riguardo le scelte della sua carriera, fatto di cui poi si sarebbe pentito.

Il presidente ammise di aver smesso di bere dopo la morte del fratello maggiore, ma restavano punti oscuri della drammatica vicenda familiare.

“Semplicemente non capimmo che non avrebbe mai voluto fare quello che consideravamo volessero fare tutti”.

Trump parlava del business di famiglia cui Fred voltò le spalle.

“Fu un grande sbaglio”, ammise Donald (fonti Daily Beast e Ansa)