Trump minaccia di uscire dalla Nato. E all’Italia: devi spendere 40 miliardi in più per le armi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 luglio 2018 11:30 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2018 16:21
Trump all'Italia: devi spendere 40 miliardi in più per le armi

Trump all’Italia: devi spendere 40 miliardi in più per le armi

ROMA – “Tutte le nazioni Nato devono rispettare il loro impegno del 2%, e questo deve alla fine salire al 4%!”. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Per ribadire la richiesta oggi a Bruxeles ha addirittura minacciato di lasciare la Nato (l’Ansa ha citato fonti tedesche presenti al vertice).

Non si può dire che il presidente americano Trump giri intorno ai concetti e non parli chiaro, specie a proposito del contributo dei paesi membri dell’Alleanza Atlantica a finanziare spese militari e armi. Il messaggio è rivolto soprattutto alla Germania, ma anche l’Italia non è in regola con i pagamenti, sebbene si sia impegnata a raggiungere il 2%, come gli altri membri Ue, entro il 2024.

Ora Trump però ha alzato la posta e il messaggio è sì arrivato, ma, come dire, finché si tratta di linee di principio e asettiche percentuali potrà trovare anche qualche orecchio in ascolto. Se parliamo invece di cifre, è tutta un’altra storia: dove li trova l’Italia 40 miliardi in più per le armi?

Perché è questa la richiesta, euro più euro meno. Oggi noi paghiamo una quota intorno all’1,5%, dovremmo integrare altri due punti e mezzo di Pil: se un punto di Pil vale a spanne circa 16 miliardi (1600 miliardi è la ricchezza totale), ecco che si arriva ai 40 miliardi di euro. Cioè il costo per finanziare una flat tax con aliquota unica al 23%. Quasi tre volte il costo della quota 100 per archiviare la legge Fornero.

Non esiste forza politica in Italia di governo e di opposizione disposta a prendere in considerazione il salasso immaginato da Trump. Per ora, dal governo italiano è arrivata solo la proposta del ministro della Difesa Trenta per includere gli investimenti italiani per la sicurezza cibernetica a livello nazionale nel 2% concordato. Quel 4% invece è come non lo avesse mai sentito.